Dimentica teglie e leccarde, ci sono le piastre in alluminio Pentolpress

Le piastre in alluminio sono modelli nuovi nel panorama dei casalinghi, sei scettica sul loro utilizzo? Continua a leggere e scopri come utilizzare le nostre piastre in alluminio.


Pubblicato il 20/01/2014
Per i tradizionalisti in cucina, o semplicemente per chi cucinare non è una passione, ma un dovere, i nuovi modelli proposti dal mercato, come le piastre in alluminio non fanno che complicare il già vastissimo mondo degli strumenti di cottura.
Ma come possono essere utilizzate le piastre in alluminio? Sono davvero versatili o una volta acquistate rischiano di finire sul fondo dei vostri cassetti insieme a pentole e padelle che utilizzate una volta all’anno? Prima di tutto è bene specificare che, come nella scelta di altri modelli, è bene valutare prima di tutto la qualità del prodotto, che sia resistente, sicuro e certificato, le nostre piastre in alluminio sono in alluminio alimentare certificato, munite di garanzia e prive di PFOA. Evitate di acquistare prodotti troppo economici, il risparmio è immediato , ma hanno un ciclo di vita molto breve, evitate inoltre di acquistare prodotti di dubbia provenienza, preferite sempre il made in Italy e prodotti che riportano certificazioni europee.
Come utilizzare le piastre in alluminio? In molteplici modi! La versione rigata è perfetta in sostituzione della classica bistecchiera o padella bassa, potete quindi utilizzarla per cuocere carne, pesce e verdure, la versione liscia è sicuramente la più versatile, interamente antiaderente e profonda circa 3 cm è l’ideale sui fornelli per carne, pesce, uova e in forno imbattibile per pizze, focacce, torte salate, ma anche torte e crostate!
Avete ancora dei dubbi? Non vi basta che provare le nostre piastre in alluminio e non le abbandonerete più.
 



Vedi anche