I segreti della pasta e fagioli napoletana, cotta nelle nostre pentole antiaderenti

La pasta e fagioli napoletana, fiore all'occhiello tra le ricette tipiche della città, un'esplosione di gusto e di sapore.


Pubblicato il 12/11/2018
Oggi ci siamo spostati nel sud Italia, più precisamente a Napoli, per una ricetta veramente speciale e famosa in tutto il mondo: la pasta e fagioli! Ebbene sì, questo piatto completo così tanto amato dalla città che è diventato un vero e proprio culto, quasi come la pizza! Noi oggi vi sveliamo non solo la ricetta, ma anche un paio di segreti per cucinarla al meglio.

Partiamo da un presupposto: la pasta e fagioli napoletana non è come quella che spesso si vede al nord, quasi una minestra, molto brodosa. La pasta e fagioli a Napoli è “stretta stretta” come dicono loro, un sugo avvolgente. Detto questo, possiamo passare alla ricetta.
 

Gli strumenti

Una pentola antiaderente Pentolpress. Potete usare una casseruola o una padella con manico come abbiamo fatto noi, secondo la vostra comodità. L'importante è che sia antiaderente, quindi con Pentolpress andate sul sicuro.
Altro: tagliere e coltello.


Gli igredienti

per 4 persone
4 carote, 2 cipolle, 2 coste di sedano, 2 spicchi d'aglio, 400 gr di pasta mista, 400 gr di fagioli cannellini, passata di pomodoro, olio, sale e pepe.


La preparazione

1 puliamo e tagliamo tutte le verdure per il soffritto a cubetti piccoli
2 rosoliamo nella pentola antiaderente Pentolpress l'aglio con un filo d'olio e poi aggiungiamo le verdure
3 quando le verdure son cotte, uniamo la passata di pomodoro, i fagioli già lessati e l'acqua fino a coprire, attendiamo il bollore
4 quando vediamo le bolle, aggiungiamo la pasta secca mista
5 al bisogno, aggiungiamo acqua e terminiamo la cottura aggiustando di sale e pepe


I segreti della pasta e fagioli napoletana

Il primo è sicuramente la pentola antiaderente. Per ottenere un sugo così asciutto ed avvolgente, è necessario avere una padella che non consente al cibo di attaccarsi e di prendere quel sgradevole sentore di bruciato.
Il secondo è la pasta mista. Per la pasta e fagioli napoletana è necessario utilizzare la pasta mista, ovvero di più formati insieme con piccole diversità di cottura. Questo sarà molto gradevole al palato, in uno stesso boccone avremo pasta più cotta e meno cotta, vi assicuriamo che è davvero piacevole.
Terzo e ultimo segreto, la cottura della pasta. Non dovete cuocere a parte la pasta e poi metterla nel sugo... è importante “risottarla” nello stesso sugo, aggiungendo acqua al bisogno.

Vi ricordiamo che fino al 18 novembre sono attive le spedizioni gratuite per tutte le pentole antiaderenti Pentolpress, quindi approfittatene! Ricordate di postare sulle nostre pagine Social le vostre ricette... ne saremmo davvero felici.
 



Vedi anche